Strutture comunali di protezione civile


Gli scenari attesi rappresentano l’insieme degli elementi sui quali il Piano di Protezione Civile Comunale pianifica la capacità di risposta dell’ente locale, strutturata attraverso l’adozione di un “modello organizzativo” che segue l’attivazione di procedure differenziate a seconda della tipologia e del livello di rischio.

I lineamenti organizzativi definiscono le strutture, gli enti e gli organismi che, nell'ambito del modello di intervento comunale, operano ai tre livelli:
- decisionale
- di supporto funzionale
- di supporto operativo.

Di seguito verranno pertanto individuati:
- le strutture comunali che assicurano la direzione unitaria ed il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione
- gli enti e organismi idonei a fornire una prima tempestiva ed adeguata risposta in una situazione di emergenza.

Il modello organizzativo per l’espletamento delle procedure di protezione civile, è basato sul C.O.C., Centro Operativo Comunale.

La struttura del C.O.C. è costituita da:
  • un sistema di comando e di controllo: organi e funzioni
  • un sistema di strutture edilizie integrate di protezione civile: sede e sala operativa
  • un sistema di risorse: umane e strumentali
  • un sistema di procedure predeterminate.

Organi Comunali di Protezione Civile
Il Sindaco è l’autorità comunale di protezione civile ed assume la direzione unitaria e il coordinamento delle funzioni e dei compiti definiti dal Piano. Egli sovrintende tutte le attività di Protezione Civile, presiede il Comitato Comunale di Protezione Civile e l’Unità Comunale di gestione della Crisi e adotta gli atti previsti dalla legge.

L'Assessore con delega alla Protezione Civile è Luigi Bonetti | e-mail: assessorebonetti@comune.tortona.al.it


  • Condividi:
  • Twitter
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • OKNotizie

CERCA



I NOSTRI SOCIAL