Youthub buddy school

 

Progetto Youthub buddy schoolYouthub buddy school

Obiettivo

Il progetto si prefigge di combattere la dispersione scolastica, favorendo percorsi di apprendimento tra pari e promuovendo/valorizzando le potenzialità e le competenze dei giovani.

Obiettivi specifici sono:
  • avviare percorsi formativi attraverso metodologie proprie dell’educazione non formale per almeno 10 giovani tra i 17 e i 21 anni (“buddy”)
  • avviare, facilitare e supportare percorsi di apprendimento tra pari per almeno 30 giovani tra i 12 e i 16 anni, in particolare giovani con minori opportunità, difficoltà educative, a rischio abbandono scolastico e studenti stranieri
  • favorire l’avvicinamento dei beneficiari al mondo del volontariato, avviando percorsi strutturati di partecipazione e di  cittadinanza attiva
  • rafforzare le competenze di base dei beneficiari, sviluppando anche percorsi di auto-riflessione e auto-valutazione delle competenze.
 

Descrizione della proposta

In un momento come quello attuale, in cui il tasso di studenti stranieri e con difficoltà educative nelle scuole secondarie è costantemente in aumento, mentre gli strumenti e le risorse per supportare l’inclusione da parte delle scuole sono sempre meno, risultano necessari approcci dinamici ed innovativi. il progetto vuole contribuire a combattere la dispersione scolastica sul territorio di Tortona, rivolgendosi in particolare ai giovani tra i 12 e i 16 anni con difficoltà educative, a rischio abbandono/bocciatura e con background culturali differenti.
Alcuni studi dimostrano che il supporto di un coetaneo all’apprendimento aumenta la velocità e la profondità dello stesso. nello specifico il progetto propone un percorso della durata di circa 12 mesi di educazione tra pari basato sulle dirette esigenze e bisogni dei ragazzi a rischio di dispersione, che saranno supportati e affiancati da “buddy”, giovani tra i 17 e i 21 anni formati attraverso metodologie proprie dell’educazione non formale.
All’interno del progetto un “buddy” è un amico, un compagno di squadra, un volontario che aiuta e supporta il ragazzo in difficoltà, in un rapporto di cooperazione a due attraverso cui diventare amici e lavorare a stretto contatto. un “buddy” sarà non solo un amico, ma soprattutto una persona paziente con buone doti comunicative e relazionali, una persona in grado di trasferire conoscenze ed informazioni e che sappia mettersi a disposizione degli altri.
 

Eventuali collegamenti con altri progetti e attività del territorio

Il progetto mira a creare un sistema “buddy ad hoc” rivolto alle scuole medie inferiori e superiori del tortonese che promuova dinamiche e relazioni spontanee e naturali e si inserisce nell’ambito di collaborazioni già avviate con l’istituto Marconi-Carbone e l’istituto comprensivo Tortona A - Luca Valenziano, ma con l’obiettivo di aprirsi a tutti gli istituti scolastici di Tortona.
Il progetto si collega e si integra a progetti ed attività già realizzate presso il centro giovani Youthub - Chalet castello, in particolare all’iniziativa “Youthelp”, svolta in collaborazione dall’associazione “La Fenice”, dai volontari del servizio civile e dall’istituto Marconi-Carbone, rivolta principalmente a studenti stranieri.

 

Ricadute sociali e sul territorio

L’iniziativa può influire positivamente su tutta la comunità, poiché, in particolare:

 

  • contribuisce a contrastare la dispersione scolastica e favorisce l’inclusione e l’integrazione di studenti con maggiori difficoltà non solo nel contesto scolastico, ma in generale tra i loro coetanei e nel territorio
  • promuove percorsi di partecipazione e di cittadinanza attiva, valorizzando l’impegno attraverso il volontariato e favorendo l’attivazione dei giovani “buddies” all’interno della propria comunità di riferimento e del proprio territorio
  • sviluppa e migliora, sia nei “buddies” che nei ragazzi “assistiti”, competenze fondamentali non solo per la crescita personale, ma anche per l’effettiva partecipazione dei giovani alla vita democratica e sociale della propria comunità
  • contribuisce ad aumentare e migliorare il grado di inclusione sociale sul territorio, contrastando alcuni meccanismi di esclusione alla base di fenomeni sociali quali diseguaglianze e frammentazione.
 

Stima complessiva dei costi

euro 3.688,00
Per coordinamento progetto, rimborso ai volontari, cancelleria e materiali di consumo, testi scolastici, stampa volantini e altro materiale informativo.  

 
  • Condividi:
  • Twitter
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • OKNotizie

CERCA



I NOSTRI SOCIAL