Patrimonio e caratteristiche

 

Il nostro patrimonio

La nostra Biblioteca custodisce un patrimonio di circa 100.000 unità tra volumi, materiale editoriale e materiale fotografico ed è organizzato nel Fondo Antico, nella Sezione Tortonese e nella sezione corrente.

Il Fondo Antico custodisce 9 manoscritti, 1 incunabolo del 1498, più di 500 volumi del 1500 e 1600 (tra cui le opere della Biblioteca dei Gesuiti) e quasi 4000 volumi dal 1700 sino al 1830; la Sezione Tortonese consta invece di circa 4400 tra volumi ed opuscoli di storia, letteratura, arte ed economia locale. Accanto a queste due sezioni, che già costituiscono elementi particolarmente qualificanti per la biblioteca fanno parte del patrimonio i seguenti fondi:
  • Fondo Aldo Berruti, circa 700 volumi di araldica e storia locale
  • Fondo Vittorio Paglieri, circa 1300 volumi di narrativa e saggistica degli anni 1920/1930
  • Fondo Edmondo Zavattari, circa 500 volumi di etnologia africana
  • Fondo Levati, volumi e video appartenuti a Franco Levati, film maker e collaboratore dello Stato Maggiore della Difesa.
 

Biblioteca di conservazione e di pubblica lettura

La Biblioteca Civica "Tommaso De Ocheda" di Tortona è una biblioteca pubblica e il suo patrimonio bibliografico è proprietà del Comune di Tortona.
Dal punto di vista tipologico, la Biblioteca di Tortona è, al tempo stesso, "biblioteca di conservazione" e "biblioteca di pubblica lettura".

Per il suo carattere conservativo ha il compito, non solo di garantire la tutela del "fondo antico" che possiede, ma anche di raccogliere e conservare, in particolare, tutto il materiale bibliografico d'interesse locale, così da documentare, nel modo più completo possibile, l'originale sviluppo storico-culturale del Tortonese, diffonderne la conoscenza e favorirne lo studio.

Come biblioteca di pubblica lettura ha compiti eminentemente divulgativi. In tal senso, la Biblioteca Civica può e deve affiancare e sostenere l'azione formativa della scuola verso le giovani generazioni, contribuire all'attuazione del diritto allo studio, stimolare l'educazione permanente, in una parola: promuovere la crescita culturale dei cittadini, garantendo la pluralità delle espressioni artistiche, politiche e religiose. A questo scopo, la Biblioteca incrementa di continuo il proprio patrimonio librario e documentale, così da soddisfare le esigenze di lettura, studio e ricerca delle diverse categorie di utenti. Per facilitare l'accostamento alla lettura, allo studio e alla ricerca da parte dei giovani, la Biblioteca Civica ha istituito una speciale "sezione ragazzi", con annessa sala di lettura, così da consentire all'utenza giovanile di disporre, oltre che di uno specifico patrimonio bibliografico, di uno spazio adatto alle sue particolari esigenze. In questa sezione a loro riservata, bambini e ragazzi possono ritrovarsi dopo l'orario scolastico per leggere, studiare, svolgere ricerche, singolarmente o in gruppo, avendo a disposizione gratuitamente, sia per il prestito che per la consultazione più di 6.000 volumi, diverse enciclopedie ed alcuni periodici e potendo contare su adeguata assistenza da parte del personale.
 
  • Condividi:
  • Twitter
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • OKNotizie

CERCA



I NOSTRI SOCIAL