Ordinanza n. 33 del 19/02/2014

 
Comune di Tortona

Settore Polizia Municipale
Prot. N. 3584 del 19 febbraio 2014.
 

OGGETTO: Viabilità temporanea - Strada Statale per GENOVA: intervento manutentivo su impianto semaforizzato per conto del Comune di Tortona.

 
ORDINANZA N. 33

IL DIRIGENTE

Vista la necessità di emissione di ordinanza temporanea per lo spegnimento dell’impianto semaforizzato sito alla intersezione fra Strada Statale per GENOVA e Via BALUSTRA nella giornata del 20.02.2014 con possibilità di regolazione manuale del traffico e/o creazione di senso unico alternato su bracci di intersezione e/o chiusura degli stessi se necessario con deviazioni a monte dell’intersezione ai fini dell’esecuzione di intervento sull’impianto semaforizzato;
Considerato il parere viabilistico favorevole espresso dalla Polizia Municipale;
Ritenuto necessario eseguire le lavorazioni in condizioni di sicurezza, garantendo per quanto possibile la fluidità del traffico sulla S.S. per GENOVA con intenso traffico veicolare;

Visto il Nuovo Codice della Strada approvato con Decreto legislativo 30/04/1992, n. 285 e s.m.i. ed in particolare l’art. 7 concernente la nuova regolamentazione della circolazione nei centri abitati;
Visto il Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo approvato con D.M. 10/07/2002;
Visto l’art.107 del T.U.E.L.;
Atteso che, per ovviare a riscontrati inconvenienti e ad accertate difficoltà occorre, per una normale attività di prevenzione della sicurezza e dell’ordine pubblico, modificare la vigente disciplina della circolazione veicolare in

intersezione fra Strada Statale per GENOVA e Via BALUSTRA

Ritenuta l’esigenza, per ragioni di pubblico interesse, di adottare i provvedimenti meglio specificati in dispositivo,

ORDINA

Dalle ore 08:00 alle ore 18:00 del 20 febbraio 2014 lo spegnimento dell’impianto semaforizzato con possibilità di istituzione temporanea di senso unico alternato con contestuale limite massimo di velocità pari a 30 km/h sui bracci di intersezione o chiusura degli stessi se necessario con deviazioni a monte dell’intersezione.
Barriere fig. II 392 art. 33, delineatori flessibili fig. II 396 art. 34 e segnali stradali figg. II 82/a Art. 122, figg. II 383 art. 31 e 385/386 art. 31, fig. II 388 Art. 31, fig. II 41 art. 110, fig. II 45 art.114, fig. II 50 art. 116 (limite massimo velocità 30 Km/h), fig. II 70 art. 119 del Regolamento di Attuazione del C.d.S e segnali stradali di cui all’art.21 del C.d.S. e artt. 30 e 31 e seguenti del Regolamento di Attuazione del C.d.S. e del D.M. 10/07/2002 resa visibile sia di giorno che di notte.
In alternativa presenza di movieri muniti di idoneo vestiario di autoprotezione per visibilità diurna e paletta per transito alternato, Fig. II 403 Art. 42 Reg. Esecuzione C.d.S.
Il provvedimento dovrà essere dimensionato nel tempo e nello spazio sulla base delle reali esigenze connesse alle lavorazioni. In caso di lavorazioni con traffico veicolare aperto si autorizza restringimento della carreggiata in corrispondenza delle lavorazioni per il tempo strettamente necessario con idonea segnaletica prevista dal C.d.S.
Segnaletica stradale a carico della ditta esecutrice dell’intervento per conto del Comune di Tortona.
Quanto sopra per consentire l’intervento sull’impianto semaforizzato per conto del Comune di Tortona.
La pubblicità dei suddetti provvedimenti, mediante collocamento dei prescritti segnali stradali e la rimozione della segnaletica eventualmente in contrasto, con l’avvertenza che la presente ordinanza è altresì pubblicata all’Albo Pretorio per 15 giorni consecutivi ed inserita all’interno del sito del Comune di Tortona consultabile al seguente indirizzo www.comune.tortona.al.it

AVVERTE

che nei confronti di eventuali trasgressori si procederà a termini delle vigenti norme in materia.
Contro il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’albo pretorio del Comune di Tortona, ricorso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con le formalità stabilite dall’art.74 del D.P.R n.495 del 16/12/1992 oppure ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Piemonte a sensi della legge 6 dicembre 1971 n.1034 o Ricorso Straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni.

Il Dirigente Settore Vigilanza
Comandante P.M.
Dott. Flaviano Crocco
  • Condividi:
  • Twitter
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • OKNotizie

CERCA



I NOSTRI SOCIAL