La storia

Il Progetto del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze (CCR) fa parte del Patto per la Scuola, protocollo d’Intesa sottoscritto nel 2006 tra il Comune di Tortona e le scuole cittadine, statali e paritarie, del 1° ciclo d'istruzione, quale strumento di programmazione partecipata volta alla realizzazione di iniziative, attività e progetti per le scuole e all’individuazione di bisogni ed esigenze di carattere educativo e formativo.

Attualmente il Patto per la Scuola è in via di trasformazione e di nuova sottoscrizione, ma il progetto del CCR è stato riconfermato dalle Dirigenze scolastiche cittadine interessate e dall'Amministrazione Comunale, trattandosi di progetto ormai consolidato rientrante negli obiettivi didattico-formativi di "Cittadinanza e Costituzione".

Il CCR è nato come progetto specifico, all’interno del Patto, quale espressione formativa ed educativa di cittadinanza attiva ed esercizio alla partecipazione, affinché i ragazzi e le scuole possano essere protagonisti attivi e propositivi della vita della loro città, nonché interpreti e portavoce dei bisogni e delle aspettative dei ragazzi, per contribuire con gli Amministratori Locali allo sviluppo di una città a misura anche dei "piccoli cittadini", di una città educativa ed educante.

Il gruppo di lavoro

Sono coinvolti nel funzionamento del C.C.R. tutti i ragazzi e le ragazze delle classi quarte e quinte delle Scuole Primarie e i ragazzi/e delle Scuole Secondarie di Primo Grado. Possono essere coinvolte anche le classi prime, seconde e terze delle Scuole Primarie su argomenti di loro interesse o per sensibilizzarli all’esperienza.
Partecipano all’attività oltre ai ragazzi Consiglieri, anche uno specifico gruppo di lavoro formato da insegnanti referenti delle Scuole Primarie e Secondarie di 1° grado, statali e paritarie, e da un referente del Servizio Istruzione del Comune di Tortona, con funzioni di “facilitatore”.

Il CCR è disciplinato da un proprio regolamento (Criteri per l’insediamento del CCR), ha funzioni propositive e consultive; costituisce un canale di comunicazione privilegiato attraverso il quale i bambini possono proporre idee, presentare progetti ed esprimere il loro punto di vista sulle iniziative comunali, scambiando pareri ed esperienze direttamente con gli amministratori.
Il CCR è altresì un ponte di comunicazione tra gli adulti e i più piccoli, un ponte tra le istituzioni e i ragazzi, per conoscersi meglio e per individuare percorsi comuni, attraverso buone prassi che tengano in considerazione le esigenze di tutti.

Rapporti con la Giunta Comunale

Il CCR esplica la sua attività tramite proposte o richieste di informazioni nei confronti dell’Amministrazione Comunale sui temi e problemi che riguardano la complessa attività del Comune; è il luogo in cui rappresentare le varie esigenze ed istanze che provengono dal mondo dei ragazzi/e, deliberando in via consultiva nelle materie di proprio interesse. Infatti il CCR potrà esprimere il proprio parere su ogni aspetto della vita della Città sul quale ritenga opportuno chiedere interventi, evidentemente a partire dai problemi più vicini agli interessi e alle esigenze dei ragazzi/e.
Il Sindaco e la Giunta Comunale possono consultare il C.C.R. ogni qualvolta ritengano utile assumere il parere dei ragazzi/e sulle decisioni da prendere e sui problemi della città.
  • Condividi:
  • Twitter
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • OKNotizie

CERCA



I NOSTRI SOCIAL