Variante strutturale al Piano Regolatore Generale

 

Di cosa si tratta

L'Amministrazione Comunale si pone come obiettivo primario, così come esplicitato nelle Linee Programmatiche di mandato, uno sviluppo organico della città, che va ripensata completamente, programmando le linee guida strategiche che connoteranno il territorio tortonese nel prossimo medio e lungo periodo.

La legge regionale 1/2007 consente di giungere all'approvazione di varianti al PRG vigente, mediante un procedimento semplificato, a patto che la variante non interessi in linea generale lo strumento urbanistico, ma ne preveda modifiche di natura strutturale per parti di esso.

L'Amministrazione Comunale ritiene prioritario procedere alla variante relativamente ad aree per Attività Economiche, Produttive, Logistiche, Direzionali, Turistico - Ricettive ed Ambiti di Trasformazione, nel rispetto del D. Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i. e della legge regionale 5 dicembre 1977, n. 56 e s.m.i.

Unitamente all'avvio del Processo Partecipato appare opportuno accertare l'esistenza di eventuali esigenze da parte di ogni potenziale portatore di interessi e per consentire ciò risulta necessario favorire l'intervento diretto di cittadini, enti ed associazioni.
 

Come presentare suggerimenti e proposte

Chiunque abbia interesse a presentare suggerimenti e proposte per la redazione della Variante Strutturale al Piano Regolatore Generale potrà compilare il modulo allegato.
Le istanze, eventualmente corredate da documenti, dovranno essere redatte in triplice copia.
 

Dove presentare le istanze

Le istanze devono essere presentate pressola
Segreteria del Settore Territorio e Ambiente
Palazzo Municipale - c.so Alessandria, 62 - II piano
orario: dalle ore 10.00 alle 12.30
 

Dove e a chi rivolgersi

Settore Lavori pubblici e CUC, Territorio e ambiente
Servizio Urbanistica

Palazzo Municipale - c.so Alessandria, 62 - II piano
 
  • Condividi:
  • Twitter
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • OKNotizie

CERCA



I NOSTRI SOCIAL