Ordinanza n. 87 del 02/05/2011


OGGETTO: Viabilità temporanea - 94° Giro d’Italia - 2° Tappa Alba/Parma: sospensione della circolazione durante il transito nel territorio comunale.


ORDINANZA N. 87

IL DIRIGENTE

Considerato che in data 8 maggio 2011 transiterà nel territorio comunale - tratto nel centro abitato - la 2° tappa della gara ciclistica denominata "94° Giro d’Italia";
Vista la richiesta di nulla osta al transito nel territorio comunale presentata dal Direttore sportivo della Società RCS Sport acquisita agli atti al prot. n. 8798 del 1/04/11;
Visti il programma della manifestazione ed il percorso di gara;
Visto il nulla osta rilasciato dal Dirigente Settore Vigilanza prot. n. 10515 del 18/04/11;
Ritenuto di dover disporre per ordini di sicurezza pubblica la sospensione del traffico veicolare lungo il percorso di gara limitatamente al tratto compreso all'interno del centro abitato di Tortona;
Visto il Nuovo Codice della Strada approvato con Decreto legislativo 30/04/1992, n. 285 ed in particolare gli art. 6, 7 e 9 e s.m.i. ;
Visto l'art.107 del T.U.E.L.;
Atteso che, per ovviare a riscontrati inconvenienti e ad accertare difficoltà, occorre - per una normale attività di prevenzione della sicurezza e dell'ordine pubblico - modificare la vigente disciplina della circolazione veicolare in:

ex SS 10 "PADANA INFERIORE" - CORSO ALESSANDRIA - CORSO ROMITA - LARGO EUROPA - LARGO CARABINIERI D'ITALIA - VIA EMILIA

Ritenuta la necessità, per ragioni di pubblico interesse, di adottare i provvedimenti meglio specificati in dispositivo,

ORDINA

per il giorno 8 maggio 2011 il divieto di sosta con rimozione forzata dalle ore 11.00 alle ore 13.30 e la sospensione temporanea della circolazione lungo il percorso della competizione sopraindicata limitatamente al tratto di ex SS 10 compreso tra il Km.113+685 ed il corso Alessandria, Corso Alessandria, Corso Romita, L.go Europa, L.go Carabinieri d'Italia, Via Emilia, ed ex SS 10 dalla rotonda OASI al Km. 118+027 durante il transito della gara ciclistica.
In ciascun punto del percorso la sospensione della circolazione avrà la durata strettamente necessaria al transito dei concorrenti ritenuti, secondo i regolamenti sportivi, ancora in corsa a partire dal momento del passaggio del veicolo recante il cartello mobile "inizio gara ciclistica" fino al passaggio di quello con il cartello mobile "fine gara ciclistica".
In ogni caso la durata della chiusura in ciascun punto del percorso non potrà essere superiore a 15 minuti prima del transito del primo concorrente.
Durante il periodo di sospensione temporanea della circolazione:
- è vietato il transito di qualsiasi veicolo non al seguito della gara, in entrambi i sensi di marcia del tratto interessato dal transito dei concorrenti;
- è fatto divieto a tutti i veicoli di immettersi nel percorso interessato dal transito dei concorrenti;
- è fatto obbligo a tutti i veicoli provenienti da aree o strade che intersecano oppure che si immettono su quella interessata dal transito dei concorrenti, di arrestarsi prima di impegnarla rispettando le segnalazioni manuali o luminose degli organi preposti alla vigilanza o del personale dell'organizzazione;
- è fatto obbligo ai conducenti di veicoli ed ai pedoni di non attraversare la strada.
I predetti divieti ed obblighi non si applicano ai veicoli abilitati al servizio di Polizia, antincendio e pronto soccorso, nonché quelli specificatamente autorizzati dall'organizzazione e dagli organi di Polizia preposti alla vigilanza.
Quanto sopra per consentire il transito dei corridori e della carovana al seguito della gara ciclistica denominata "2° tappa del 94° Giro d’Italia" organizzata dalla società sportiva RCS Sport.
La pubblicità dei suddetti provvedimenti, mediante collocamento dei prescritti segnali stradali e la rimozione della segnaletica eventualmente in contrasto, con l'avvertenza che la presente ordinanza è altresì pubblicata all'Albo Pretorio per 15 giorni consecutivi ed inserita all’interno del sito del Comune di Tortona consultabile al seguente indirizzo www.comune.tortona.al.it

AVVERTE

che nei confronti di eventuali trasgressori si procederà a termini delle vigenti norme in materia.
Contro il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione all'Albo Pretorio del Comune di Tortona, ricorso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con le formalità stabilite dall'art.74 del D.P.R n. 495 del 16/12/1992 oppure ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Piemonte a sensi della legge 6 dicembre 1971 n.1034 o Ricorso Straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni.

Il Dirigente Settore Vigilanza
Comandante Corpo P.M.
Dott. Flaviano Crocco
  • Condividi:
  • Twitter
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • OKNotizie

CERCA



I NOSTRI SOCIAL