Autorizzazione alla cremazione

 

Di cosa si tratta

E' un servizio pubblico (gratuito unicamente per persona indigente o appartenente a famiglia bisognosa - art. 1 comma 7-bis Legge 28/02/2001 n. 26; in tal caso il costo della cremazione verrà rimborsato all'Ente gestore dell'impianto crematorio, dal Comune nel quale la persona defunta aveva la residenza).
Il costo della cremazione è a carico dei familiari del defunto.
Il Sindaco del Comune nel quale è avvenuto il decesso rilascia l'autorizzazione alla cremazione della salma previa verifica di alcuni requisiti.
 

Requisiti

La volontà del defunto deve essere espressa nei seguenti modi:
a) disposizione testamentaria;
b) dichiarazione del parente più prossimo dalla quale risulti che la volontà in vita del defunto era di essere cremato;
c) tessera personale di iscrizione-appartenenza ad una Associazione per la Cremazione o ad Enti morali legalmente riconosciuti, con personalità giuridica e senza scopo di lucro.
 

Documentazione da presentare

Oltre alla documentazione indicata nei requisiti occorre il certificato del medico curante o necroscopo, con autentica di firma da parte del responsabile della Medicina Legale, dal quale risulti escluso il sospetto di reato e che la salma non sia portatrice di stimolatore cardiaco o di apparecchiature similari.
 

Costi

L'istanza rivolta al Sindaco e l'autorizzazione del Sindaco sono in marca da bollo da euro 16,00.
 

Dove e a chi rivolgersi

Settore Organizzazione e Affari Istituzionali e Generali
Ufficio Stato Civile

Palazzo Municipale - c.so Alessandria, 62 - Piano terra
Bensi Marisa, Nichele Daniela
tel. 0131.864.201 | fax 0131.864.236 | e-mail: statocivile@comune.tortona.al.it - marisabensi@comune.tortona.al.it
  • Condividi:
  • Twitter
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • OKNotizie

CERCA



I NOSTRI SOCIAL